Chi ha mai assaggiato le uova di struzzo, alzi la mano!

Può sembrare una cosa strana, in realtà chi non conosce il loro sapore non immaginare quanto siano gustose e deliziose.

Ma una cosa è certa: gli esperti confermano che un solo uovo di struzzo corrisponde a ben 25 uova di gallina.

La particolarità infatti, risiede nella loro grandezza.

Sembra incredibile, vero?

Se si devono invitare degli ospiti a casa ad esempio, basterà un solo uovo per portare a tavola una frittata per 10-12 persone.

Grazie alle uova di struzzo si possono preparare moltissime ricette, molto succulente e prelibate, del resto non si discostano molto da quelle di galline.

La differenza tra le due tipologie sta nelle dimensioni e nel sapore che si rivela molto più deciso.

Inoltre, grazie al guscio molto resistente, le uova si mantengono per diverso tempo fresche.

Insomma, di benefici ce ne possono essere veramente tanti.

Ma vediamo insieme quali sono le uova di struzzo ricette da poter realizzare in casa.

Come cucinare le uova di struzzo: ricette

  1. Uova di struzzo alla contadina

La ricetta è semplicissima e veloce da fare.

Ideale per chi ha poco tempo in cucina, si può realizzare in pochissimo tempo e il risultato sarà veramente soddisfacente, delizierà anche il palato più complesso.

Ecco gli ingredienti che occorrono:

  • 300 gr. di passata di pomodoro
  • 2 uova di struzzo
  • 130 gr di tomini
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • 3 rametti di rosmarino
  • pepe nero q.b.

 

Procedimento

In una pirofila, mettere sul fondo la passata di pomodoro e un filo di olio d’oliva. Adagiare le due uova di struzzo una accanto all’altra, e aggiungere il tomino, precedentemente tagliato a cubetti. In alternativa, si possono prediligere anche altri formaggi come il brie, la provola o la fontina. Distribuire la restante parte di passata di pomodoro e spolverare la superficie con il sale e il pepe nero.

Per conferire un sapore più deciso aggiungere qualche rametto di rosmarino. Preriscaldare il forno a 180° per 20 o 25 minuti al massimo.

Dopodiché sfornare le uova alla contadina e servirle ben calde; si possono conservare in frigo per due giorni.

 

  1. Carciofi ripieni di uova di struzzo e formaggio

Si tratta di una ricetta molto appetitosa che piacerà sia ai grandi che ai piccini. Anche in questo caso parliamo di un piatto molto facile da realizzare.

Ingredienti

  • 4 carciofi mammole
  • 100 gr di provola
  • 1 uovo di struzzo
  • 1 uovo di gallina
  • sale e pepe q.b.
  • Parmigiano Reggiano da grattugiare 60 gr
  • 30 gr di pangrattato
  • 1 limone

 

Procedura

Per prima cosa è doveroso bollire l’uovo di struzzo.

Occorrerà almeno 1 ora per poterlo cucinare. Nel frattempo, pulire i carciofi e metterli in una pentola con acqua e limone in maniera tale che non diventino neri.

Portare a bollore e aggiungere il sale. Cuocerli per 10 minuti dopodiché scolarli e lasciarli a testa in giù in modo che si raffreddino.

Preparare il ripieno: in una ciotola versare 1 uovo di gallina e sbatterlo con la frusta, incorporare il formaggio grattugiato, pepe e sale.

Aggiungere il prezzemolo e il pangrattato. Riprendere i carciofi e adagiarli su una pirofila. Allargare le foglie centrali e aggiungere la provola, l’uovo sodo, e il composto precedentemente lavorato.

Metterli in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti. Il risultato sarà perfetto!