Numerose sono le persone che vorrebbero gustare un buon caffè a casa propria come quello del bar. Ciò non è impossibile: basta semplicemente acquistare una macchina del caffè che corrisponda alle proprie esigenze.

Ovviamente, per chi è in procinto di acquistare una macchina del caffè, non sa bene se meglio preferire quella adibita per le capsule o le cialde, in questo post illustreremo le differenze sostanziali che sussistono tra le due, in modo da prediligere il prodotto che meglio soddisfa sia le aspettative ma anche il portafoglio, nota dolente per molti.

Spesso tra cialde e capsule si tende a fare confusione perché apparentemente possono sembrare simili ma in realtà ci sono delle differenze di fondo, in termini di gusto e di prezzo.

Cialde e capsule: analogie e differenze

Entrambe sono usa e getta, dunque monodose, contengono tra i 5 e i 7 gr di caffè in polvere a porzione. Sono molto facili e pratiche da usare.

Basta introdurle nel vano della macchinetta e in pochi secondi ecco che fuoriesce l’espresso. Come si può già notare, il principio di funzionamento per entrambe è lo stesso, tuttavia si contraddistinguono per diversi motivi.

Partiamo dapprima dalle capsule: sono rigide e sono costituite da un involucro in plastica con sigillo ermetico in modo tale che si preservi l’aroma e il gusto del caffè.

Da un punto di vista ecologico hanno un impatto maggiore rispetto alle cialde, tuttavia alcuni produttori hanno pensato bene di realizzare delle capsule biodegradabili, riciclabili a tutti gli effetti.

Ma c’è uno svantaggio, ed è rappresentato dall’aspetto economico. In pratica le capsule hanno un costo maggiore rispetto all’altra tipologia, per cui se si consuma molto caffè durante il giorno, le capsule non sono propriamente consigliate.

Per quanto riguardano invece le cialde, hanno un costo inferiore e l’impatto ambientale è minimo, quindi è molto evidente che prendendo in considerazione questi fattori sarebbe auspicabile far ricadere la scelta sulle cialde.

Qual è la differenza tra le due macchine in termini di gusto 

In termini di gusto non ci sono molte differenze tra le due tipologie di caffè.

Le capsule come detto in precedenza, grazie all’impiego di materiali altamente resistenti e durevoli, tendono a preservare l’aroma e il gusto, in aggiunta il caffè prodotto dalle capsule si rivela molto più corposo e intenso come il caso di pop caffe a modo mio propone una vasta scelta di articoli solo ed esclusivamente di qualità, per degustare appieno tutto il sapore della bevanda.

Quindi, qual è la migliore scelta da fare, capsule o cialde?

Dipende dai gusti personali, inoltre ogni tipologia presenta pro e contro, quindi non possiamo fornire una risposta univoca.

Sicuramente, chi ama un sapore corposo e intenso le capsule è la migliore scelta da considerare, ma se si preferisce un gusto prettamente morbido, allora la scelta non potrà che ricadere sulle cialde.

In ogni caso è doveroso ricordare a tutti i lettori che a prescindere se si acquistano capsule o cialde, per poter ottenere un buon prodotto bisogna direzionare l’attenzione anche sulla giusta macchinetta del caffè.

Non solo la miscela di caffè deve essere di buona qualità ma l’apparecchio in sé non deve essere da meno.